strumenti e strutture
› Presentazione
› Organo
› Auditorium
› Clavicembalo
› Fortepiano
› Biblioteca
› Laboratori
› Web cam

› Home Page



info & utilità

› Corsi di Base
› Corsi Tradizionali

› Corsi di I Livello

› Corsi di II Livello

› Corsi abilitanti

› Comunicati

› Statuto
› Collab. studenti

servizi on-line

› Biblioteca
› Newsletter
› Ammissioni
› Modulistica

area web cam

› Auditorium
› Aula multimediale
› Lezioni-conferenze

› Registrati

Cerca ››


CLAVICEMBALO

Costruito da William Horn nel 1994, lo strumento è copia di un cembalo J. Ruckers, Anversa 1638, conservato nella Russel Collection of Edinburgh.
Rispetto all'originale sono state apportate le seguenti modifiche: le due tastiere "traspositrici" disposte ad una quarta di distanza sono state allineate allo stesso diapason ; è stato aggiunto un registro di 8'; l'estensione originale GG-d3 è stata allargata a FF-f 3; l'accoppiamento delle tastiere è a cassetto; le leve dei registri sono frontali anziché laterali.

Dimensioni: cm. 230 x 94 x 29
Estensione: FF-F3 (61 note)
Disposizione: 2 x 8'; 1x 4'; liuto
Corista: La = 415 Hz, trasponibile a 440 e 392 Hz

Materiali:
- cassa, fondo e struttura interna in tiglio;
- ponticelli e cornici d'attacco in faggio;
- registri e saltarelli in pero;
- tavola armonica in abete rosso;
- pancone in multistrato di faggio;
- tastiera in tiglio rivestito in ebano;
- incordatura in ferro, ottone e ottone rosso.

Decorazione:
- rosetta dorata copia da J.Ruckers, 1615;
- carta Ruckers stampata a mano;
- laccatura esterna verde ossido di cromo con doratura in foglia alla francese;
- tavola armonica decorata secondo l'originale;
- dipinto sul coperchio, ispirato a un originale del XVII secolo, di Gianni Zinelli.